mercoledì 26 agosto 2009

Berlusconi e la Clinica del Sesso

Altra notizia dalla Rete:


Il Times: "A Berlusconi consigliano
una clinica per dipendenze sessuali"
dal nostro inviato CRISTINA NADOTTI

LONDRA - La nuova edizione del libro "Tendenza Veronica" di Maria Latella, ritratto della ex moglie di Berlusconi e cronaca della loro relazione tormentata, non è sfuggita alla stampa inglese. Gran parte dei quotidiani britannici e il tedesco Spiegel danno infatti notizia della pubblicazione del libro, con titoli che si concentrano sulla "dipendenza sessuale" del cavaliere.

Il Times pubblica oggi un ampio articolo sull'uscita del libro, mercoledì prossimo, e lo titola "Berlusconi consigliato di entrare in una clinica per guarire la dipendenza sessuale". A cinque anni dalla prima edizione, Latella inserisce nel libro gli ultimi capitoli della saga familiare Berlusconi-Lario, e il Times è colpito da quello che Veronica Lario racconta alla giornalista e aveva di fatto scritto nella lettera su Repubblica dello scorso maggio quando affermò che suo marito "è un uomo malato e ha bisogno di cure". "Alcuni membri del circolo più ristretto di Berlusconi consigliano alla coppia di separarsi formalmente - dice Latella nel libro - e chiedono a Veronica Lario di tornare al fianco del marito dopo un periodo di separazione per aiutarlo a tornare in se stesso... anche con un ricovero in quelle cliniche specializzate nella cura delle dipendenze dal sesso".

"Ma su questo scenario - anticipa il Times del libro della giornalista del Corriere della Sera - non c'è stato un accordo definito e molto dipenderà da quanto la stampa - soprattutto all'estero - continuerà ad essere attratta dalle notizie sulla vita privata di Berlusconi". Il libro, secondo il giornale inglese, non specifica se tra chi consiglia il ricovero al Cavaliere ci sia la stessa Lario o i suoi tre figli, Barbara, Eleonora e Luigi. "Una fonte indicava ieri - dice il Times - che l'idea della clinica sia venuta fuori per la prima volta dopo il G8 dell'Aquila.

Il Times parla anche dei dissapori tra Berlusconi e la figlia Barbara, causati, secondo la ricostruzione della latella, dagli attacchi fatti dai giornali del Cavaliere a Veronica Lario dopo la lettera a Repubblica e la richiesta di divorzio. Il resoconto del giornale sottolinea poi l'amarezza di Veronica Lario per le continue bugie del marito: "Anche se parlassi con lui, mi racconterebbe un'altra delle sue bugie e io questo non lo sopporto più - riporta il libro - Non posso rassegnarmi ad essere la sua infermiera e non riesco a impedirlgi di rendersi ridicolo agli occhi del mondo". Il mese scorso, secondo Maria Latella, Veronica Lario av rebbe così messo una pietra sul suo matrimonio con Berlusconi: "Ciò che mi rattrista di più è che un uomo come Silvio si sia ridotto così. Ha fatto così tanto, ha ottenuto così tanto e ora la gente parla soltanto di cose che mettono in secondo piano ciò che lui è realmente".

Anche il Telegraph (altro giornale dell'area conservatrice britannica) dedica un intero articolo all'uscita del libro di Maria Latella e parla di "prima intervista rilasciata da Veronica Lario dopo l'annuncio del divorzio". "Il libro, che screditerà ulteriormente Berlusconi agli occhi di molti italiani - scrive il quotidiano - fornisce una descrizione dettagliata dei giorni cruciali di Aprile e inizio maggio, quando Veronica Lario decise che non era più disposta a tollerare i flirt e la continua ricerca del marito della compagnia di giovani attrici e showgirls". L'Observer, invece titola "Veronica Lario parla del divorzio dal 'ridicolo Berlusconi?" e sottolinea che la Lario non ha aveva scelta per salvare la sua autostima.

Il tedesco Der Spiegel titola "si deve far curare in una clinica per dipendenze sessuali e fa poi la cronistoria di "tutte le bugie" che il Cavaliere avrebbe raccontato alla moglie. La Bild promette invece "nuovi piccanti dettagli" sul Cavaliere dalle confidenze fatte da Veronica Lario a Maria Latella e sottolinea come l'ex moglie di Berlusconi abbia sopportato "fino all'ultima bugia, quando disse di dover partecipare a un vertice sui rifiuti a Napoli e invece voleva andare alla festa di compleanno di una diciottene a Napoli".

Perfino nella remota Cipro si interessano agli affari di casa nostra e il Cyprus Mail, in un articolo firmato da Arnold Cassola, dice che "le storie su Berlusconi che occupano le pagine dei giornali di tutto il mondo sarebbero soltanto divertenti - e di certo lo sono - se non fossero così deleterie per l'immagine dell'Italia e rivelatorie del sistema politico immobilista del Paese". Anche l'austriaco OE24 parla dell'uscita del libro con il titolo "Berlusconi ha bisogno di curarsi per la dipendenza sessuale", ma la cosa più interessnate è la ricostruizione a brevi capitoli che il giornale fa della vicenda. Uno è intitolato "Come Berlusconi si è creato un harem".

(23 agosto 2009)

Nessun commento:

Posta un commento