giovedì 3 settembre 2009

Emergenza

Ci siamo,
gli avvocati di Berlusconi, gli stessi fatti eleggere al Parlamento per cambiare il Codice Penale, il Codice di Procedura Penale e le leggi speciali a colpi di Decreti Legge (generalmente INCOSTITUZIONALI e molto spesso in disarmonia con le altre dispsizioni degli stessi codici) per garantire al Capo l'impunità, hanno presentato due denunce a due giornali che hanno la grave colpa di non essere allineati al Regime, perchè invece di dire che è tutto ok, che l'Italia va bene eccetera (e quindi tacere le malefatte che vengono fatte in Parlamento dalla maggioranza che ci governa con l'accondiscendenza della opposizione fantoccio del PD), ed invece raccontano cosa non va, parlano di quello che combina il Capo, sia legislativamente parlando (a danno nostro) che nella sua vita privata (festini, minorenni, affari loschi eccetera).

Dato che l'art.21 della Costituzione ancora non è stato smantellato, gli avvocati del Capo attaccano questi giornali:

Repubblica: http://www.repubblica.it/2009/08/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-22/causa-domande/causa-domande.html

L'Unità: http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-24/denuncia-unita/denuncia-unita.html

Non tanto strano... però rode il fatto che questo losco figuro, che ha gettato e fatto gettare dai suoi SERVI un maremoto di fango sulla Magistratura, ora si rivolga ad essa, piangendo la sua umile e misera condizione di perseguitato.

Berlusconi è sempre più solo: il Vaticano sta rivedendo l'ipocrita patto di sotegno (tu curi di realizzare le nostre idee, noi ti garantiamo i voti dei fedeli), la Lega sta tirando strappi sempre più dolorosi correndo verso il Razzismo più estremo, Fini si distacca da tante affermazioni del Capo; e sua moglie Veronica Lario lo lascia, dicendo che "deve essere aiutato".

Eppure questo signore ha ancora i numeri in Parlamento per stuprare la Legge a suo piacimento, per completare l'uccisione della Scuola Pubblica (unica fucina di formazione della Cultura e del libero pensiero), per approvare manovre economiche che sostengono solo le attività economiche che lo vedono protagonista a danno dei comuni cittadini lavoratori, per uccidere il dissenso della poca stampa non allineata (cosa farà al nuovo giornale di Marco Travaglio, Il Fatto?), tappare la bocca a tutti... insomma consolidare il REGIME ispirato dal codice della Loggia P2 cui lui stesso ha ammesso di essere stato iscritto (ma è davvero morta la P2?), mandando al catafascio l'economia e il benessere della nostra patria Italia, curando solo gli interessi personali suoi e dei suoi grandi elettori.

Con quale faccia i vari Alfano, Ghedini, Carfagna, Gelmini (per fare solo alcuni esempi) si presentano alla gente?
Con quale coscienza possono accettare di rovinare le nostre vite?
Con quale faccia il Vaticano ha potuto accettare di sostenere questo gruppo politico che assembla i condannati ex Democrazia Cristiana, i neo fascisti, i Leghisti, con tutto il malaffare che hanno pepetrato a danno nostro in tutta Italia, avvelenando (coi propri "giornalisti") i pozzi cui si dovrebbe nutrire la nostra coscienza e cultura?

La criminalità organizzata ha i suoi rappresentanti nel Parlamento...
Mai nessuna legislatura ha avuto un così alto numero di pregiudicati e indagati, mai nessun Presidente del Consiglio ha provveduto a smantellare le fondamenta del nostro ordinamento giuridico, a minare le basi più elementari su cui poggia la nostra democrazia, mai nessun Presidente della Repubblica ha chinato così silenziosamente il capo di fronte a questa devastazione, mai l'opposizione della sinistra era stata così scialba, il PC era MOLTO meglio (e lo dico io che NON sono di sinistra).

Siamo la vergogna del mondo intero: dappertutto sono più informati di noi su quello che sta succedendo qui in Italia, ci prendono in giro.... e fanno bene!!!!
La credibilità dell'Italia di fronte alle altre nazioni è ai minimi storici.
Il nostro premier svillaneggia tutti i rappresentanti degli stati che gli pongono domande scomode, stringe rapporti di "amicizia" coi dittatori (Putin, Gheddafi, per fare due esempi) e guarda dall'alto in basso tutti gli altri.

Ha una capacità di mentire senza pari nella storia d'Italia, e tante, troppe persone gli danno ancora retta, mentre il loro portafoglio si assottiglia, mentre perdono il lavoro e corrono verso una povertà irreversibile.... sorridono, contenti.

L'Italia sta morendo, o forse è già morta.
Fra poco anche i blog saranno censurati e quindi l'unica fonte di informazione libera sarà soppressa "in nome della democrazia", col placet del PD, che annovera anch'esso personaggi di dubbia fama con montagne di scheletri nell'armadio.

Antonio Di Pietro... l'unico che fa opposizione in Italia, si sbatte solo per le questioni relative alla Giustizia: causa nobilissima, la questione morale è fondamentale... ma: tutto il resto?

Siamo NOI della Rete allora a dover alzare la testa, a sentire tutte le campane, per farci un'idea più chiara possibile di come vanno le cose e di cosa si può fare... e quando andiamo a votare non facciamo cazzate.

Caro PD, facci vedere che hai le palle, che hai idee valide, non ti distruggere con le lotte intestine: non servono a niente... lo so, non è facile far andare d'amore e d'accordo laici e cattolici, tanti ne hai dentro di te.
Caro Di Pietro, amplia lo spettro delle tue vigorose proteste e iniziative: non c'è solo la Giustizia.
Caro Presidente Napolitano, le delusioni che sta dando agli italiani (almeno quelli con un po' di senno) bruciano come il fuoco dell'inferno, è ora di cambiare registro!


Reagiamo, in nome dell'Italia


Dott. Luca Petretto

Nessun commento:

Posta un commento