venerdì 25 settembre 2009

Indagato il Ministro della Giustizia Angelino Alfano!!!!

.
La notizia, tenuta nascosta a lungo dai massmedia, oggi rimbalza in tutto il mondo, grazie alla segnalazione del Il Fatto: il Ministro della Giustizia Alfano è indagato per Abuso d'Ufficio....

In un paese civile si sarebbe dimesso subito, e i massmedia gli avrebbero dichiarato guerra, ma questa è la Repubblica delle Banane...

Ora la palla passa al Tribunale dei Ministri, che dovrà decidere cosa fare: ovviamente bloccheranno tutto, vogliamo scommettere?
_ _ _ _ _

Una delle tante fonti:

INCHIESTE. Indagato per abuso d'ufficio il ministro della Giustizia Angelino Alfano
CRONACA GIUDIZIARIA

Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, è stato iscritto nel registro degli indagati della Procura di Roma per l’ipotesi di reato di abuso d’ufficio.

Gli atti dell’inchiesta che coinvolge l’enfant prodige di Agrigento tra i pionieri di Silvio Berlusconi sono adesso al vaglio del Tribunale dei Ministri che valuterà sull’archiviazione o sul rinvio a giudizio del Guardasigilli. Al centro dell’indagine l’ispezione disposta da Alfano alla Procura di Bari dopo l’esposto del Ministro delle Regioni Raffaele Fitto (anche lui indagato), già coinvolto in altre inchieste.

Il ministro Alfano avrebbe ostacolato l'attività dei pubblici ministeri che indagano sul "caso Fitto" in relazione a ipotesi di associazione per delinquere e finanziamento illecito al suo movimento politico, "La Puglia prima di tutto", con si candidò, tra le altre, Patrizia D'Addario, la famosa escort che allietava le notti di Berlusconi a Palazzo Grazioli. Tutta la vicenda è ricostruita oggi in esclusiva su “Il Fatto Quotidiano”, il nuovo giornale diretto da Antonio Padellaro che da tre giorni va a ruba nelle edicole.

Ieri ha fatto discutere la notizia di un’indagine in corso sul sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta per truffa, abuso d’ufficio e turbativa d’asta. “Quella sul caso Alfano & Fitto è un’esclusiva del giornalista Antonio Massari – spiega nell’editoriale Marco Travaglio, tra i fondatori de “Il Fatto Quotidiano” - . Ma quella su Letta e le altre che abbiamo già raccontato e racconteremo non sono frutto di una nostra particolare bravura. Ma della censura e dell’autocensura che regna nella gran parte della tv e della stampa italiane”.

.

Nessun commento:

Posta un commento