venerdì 9 ottobre 2009

Barack Obama Nobel per la Pace, Berlusconi No

.
La notizia è di quelle che fanno sorridere ma anche pensare:

Barack Obama ha vinto il Premio Nobel per la Pace 2009.

http://www.repubblica.it/2009/10/sezioni/esteri/nobel-obama/nobel-obama/nobel-obama.html


Dando una grande lezione di stile a capi di Stato o dell'esecutivo di altri paesi, che agognano questo premio al solo scopo di fregiarsene come dei bimbetti, il Presidente Obama ha detto: "Non so se lo merito".



In effetti la politica estera degli Stati Uniti non è cambiata molto da quando Obama ha preso il posto di Bush Jr. (il Presidente più gueraffondaio nella storia degli U.S.A. - sappiamo perché: interessi economici personali nell'Industria bellica e del petrolio), però almeno la volontà di avviare un disarmo sul nucleare è sicuramente lodevole,e hanno pesato anche "la ripresa del negoziati in Medio Oriente e la volontà degli Stati Uniti di lavorare con gli organismi internazionali" invece di imporsi ad essi o di agire infischiandosene altamente (vedi i due Bush, per esempio, e quanto hanno fatto con la NATO).

Obama è carismatico, un nero alla casa bianca era una notizia storica, e forse con questo Nobel lo si vuole sostenere nella ricerca di costruire un mondo migliore: troppo hanno pesato le scelte del suo predecessore nei fragili equilibri della Pace nel mondo.

In Italia l'attuale Presidente del Consiglio mastica amaro, anche se gira voce che si sia complimentato al telefono con Barack Obama.

I forzidioti hanno fatto di tutto per fargli vincere questo premio, attraverso un mezzo: hanno scatenato un bombardamento mediatico online, motivando così: "per il suo indiscusso impegno umanitario in campo nazionale ed internazionale" come recita il sito http://www.silvioperilnobel.it/ e anche tutta una serie di blog e gruppi sui social network.
E c'è stato anche chi ha inciso un inno al riguardo.

Una iniziativa questa davvero grottesca, perchè mai e poi mai il Comitato del Nobel ha dato nè darà l'importantissimo Premio a personaggi che fanno del malaffare e del soffiare nell'odio il loro campo di manovra.



Berlusconi il pregiudicato, l'inquisito, il padrone dei massmedia, il piduista (e sappiamo si indaga anche sul probabile Berlusconi mafioso, continuano a piovere dichiarazioni e accertamenti nei tribunali italiani al riguardo), l'uomo che ha spaccato in due la società italiana, che ha appiccato incendi nella vita sociale, che ha avvelenato con le sue tv i pozzi cui beveva il buonsenso, la cultura e la coscienza sociale italiana, ma anche l'uomo che nei rapporti internazionali ha fatto gaffes clamorose creando situazioni di palese imbarazzo con discorsi razzisti sulla "superiorità della razza occidentale", l'uomo che ha insultato membri del Parlamento Europeo, che ha sputato in faccia alle risoluzioni, l'uomo la cui politica interna sull'immigrazione ha fatto allontanare la considerazione dell'Italia dai valori alti che aveva in passato, l'uomo che sta cercando di uccidere la Libertà di Parola e quella di Stampa perchè odia il dialogo e il dissenso e perchè non vuole che si sappia in giro cosa ha fatto e cosa sta continuando a fare...
L'elenco è lungo, ma una cosa pesa molto: dov'è che ha fatto così tanto per la Pace nel mondo? per la cooperazione fra stati?
Lui si è sempre accodato a iniziative altrui, e tutti sanno (forse di più all'estero che qua in Italia) che Berlusconi fa politica per curare i propri interessi personali (economicamente e penalisticamente parlando).

Il Nobel per la Pace (e nessun altro Nobel, ovviamente) Berlusconi non lo vincerà MAI, sia chiaro: si mettano l'animo in pace tutti coloro che hanno fatto e continueranno a fare a gara a chi lecca di più con queste proposte prive di buosenso e fondamento, e guardino davvero a chi si sono accodate: è la persona che nell'operare suo e dei suoi "dipendenti" si pone in totale antitesi con i principi e i valori su cui si deve fondare una Democrazia e uno Stato di Diritto; e NON ha il senso dello Stato (lo disse per primo Montanelli, e Berlusconi saltò su tutte le furie).

Buona serata

.

Nessun commento:

Posta un commento