lunedì 16 novembre 2009

Basta con le leggi ad personam: in galera il Delinquente!

.
Ricordate i tanti manifesti dell'ultima campagna elettorale? Berlusconi voleva rassicurare gli italiani e batteva molto sul tema della sicurezza con cartelli come questo da me fotografato a marzo del 2008 in Via Roma a Sassari.


Ovviamente tutti noi (dotati di intelligenza unita a buonsenso) sapevamo che era una presa in giro orchestrata ad arte, perchè gridare al nemico (l'immigrato, ma anche il comunista) e poi offrirsi come garanti della Tutela, della Legalità, era il modo per crearsi tanti consensi.

Le leggi "ad personam" create dagli "uomini" di Berlusconi hanno toccato la materia civilistica e penalistica, per non far perdere dei soldi al capo, e per fargli evitare quello che si merita: IL CARCERE.

La foto qua a fianco la metto per far riflettere tutti quelli che erano caduti nella trappola, e magari adesso si stanno pentendo, ritrovando quindi quel minimo di buonsenso che non dovrebbe mancare in ogni cittadino civile; ma la metto anche per rinforzare la voglia di lottare contro questo pattume che ci circonda, in chi non aveva creduto a quella campagna elettorale, in chi non ha mai creduto alle bugie di questo governo di delinquenti, e vuole che cambi tutto.

C'è da ridere amaro... "Niente sconti di pena, chi sbaglia deve pagare", e allora che paghi, Berlusconi, e vada in carcere, o ad Hammamet, se preferisce, basta che si tolga di mezzo. Rimango sempre e con ancora maggiore convinzione dell'idea che era meglio non commettere reati, piuttosto che stuprare la Legge per non andare in carcere!

Una lodevole iniziativa vola nella Rete, su Antefatto.





FIRMATE E PASSATEPAROLA

.

Nessun commento:

Posta un commento