mercoledì 4 novembre 2009

Nuove scandalose norme per salvare Berlusconi dal Carcere e dalle Tasse!

.
L'Italia è sempre di più la repubblica delle banane, anzi: peggio. La notizia di oggi è quella di un provvedimento allo studio negli uffici del governo grazie al quale si vuole introdurre una Amnistia di massa attraverso una prescrizione dei reati fino ai dieci anni!


Ecco svelato quindi il progetto di Ghedini e dei falchi: il nuovo “condono” è il prezzo per evitare al premier la condanna per la corruzione di Mills. Intanto Berlusconi fa sapere che in tribunale per i fondi neri Mediaset non si presenterà.

Il Ministro Alfano, immediatamente incalzato dalla stampa, ha precisato che "Il governo non sta studiando nessuna norma in materia di prescrizione" e ha aggiunto che "Le norme su cui si discute sono quelle contenute nel Ddl che riguarda la riforma del processo penale. Inoltre, la digitalizzazione della Giustizia accelererà tutte la fasi del processo, di fatto riducendo i tempi giudiziari".

Ciononostante l'offensiva di Berlusconi per liberarsi definitivamente dei suoi tre processi milanesi (Mills, Mediaset e Mediatrade) è pronta. Sarà messa a segno a giorni al Senato ed è già stato scelto il senatore che ne porterà il nome, l'ex forzista Lucio Malan. L'avvocato del premier Niccolò Ghedini ha già definito il testo. Non lo conoscono ancora, e sono in grande allarme, né i finiani né la Lega. La preoccupazione riguarda anche la Sicurezza: con questi interventi tanti delinquenti (anche assassini) saranno rimesi in libertà: ecco il prezzo da pagare per far evitare il Carcere a Berlusconi!

E pensare che il dentro destra aveva aspramente criticato nella scorsa legislatura il mini condono di Prodi, e ora sono pronti o comunque saranno costretti a fare molto peggio! Che pagliacci!

E non basta ancora. Nell'ansia di favorire in ogni modo le aziende del premier, la Mondadori nel caso di specie e il suo debito di 200 milioni di euro con l'Agenzia delle entrate, rispunta al Senato, con la Finanziaria in aula, la possibilità di chiudere con una transazione del 5% i processi tributari che si sono chiusi in primo e in secondo grado con una pronuncia favorevole all'imputato.

Ora invito a chi ha votato e sostiene il PDL e Berlusconi a riflettere: questa maggioranza sta mandando a quel paese l'Italia pur di accontentare i capricci del suo Capo. E' una cosa assolutamente inaccettabile, di fronte alla quale ogni persona dotata di un minimo di buonsenso deve reagire con forza! Questo Governo e i fantocci che sono dentro al Parlamento non si stanno occupando del paese, che è già in una profonda crisi economica, ma stanno producendo il massimo sforzo unicamente e soltanto per curare, civilmente e penalmente, gli interessi di Berlusconi.

Maledetti, vi disprezzo con tutto me stesso...

.

Nessun commento:

Posta un commento