mercoledì 27 gennaio 2010

Mamma DC e i piedi in più staffe: la Vergogna UDC

.
Che ridere! Chi ha la memoria lunga, in questa Italia dove tutto si brucia velocemente, educati come siamo dai massmedia del Regime a non fermarci a riflettere, saprà bene che Casini (e tanti altri politici) risero dei continui passaggi del pluriinquisto Mastella da destra a sinistra e viceversa. Beh, l'UDC e Casini stanno facendo lo stesso.


Dopo aver sorretto i primi governi Berlusconi, lasciando passare e votando manovre finanziarie assassine per la nostra economia, dopo aver messo la firma su molte leggi ad personam a favore del Delinquente di Stato, beh... pareva che Casini avesse cambiato idea, o meglio fosse rinsavito. Quando si staccò dal PDL disse peste e corna sui suoi ex alleati politici e soprattutto sulle leggi da essi imposte a colpi di maggioranza, a colpi di fiducia, o di decreti legge, per i comodi del Kaiser, dimenticando che anche lui era correo in quei crimini contro la Democrazia.

Ora un bel colpo di scena: per le Elezioni Regionali l'UDC si sposta di nuovo, facendo come gli altri ex DC dell'Udeur, e piazza il piede in un'altra staffa, il PDL, e tutto ciò solo allo scopo di andare a posare le chiappe in qualche poltrona di potere, senza tener conto delle reali esigenze dell'elettorato in particolare e dei cittadini in generale.

Chi fa politica così, come l'Udeur e l'UDC, mostra il lato peggiore: vendersi, a seconda delle situazioni, al miglior offerente. Questi "uomini" sono senza coscienza, non hanno spessore politico, e hanno la grande fortuna di godere delle attenzioni della parte bigotta della società italiana, controllata dalla Chiesa, la quale però ultimamente preferisce fare i suoi loschi affari con la parte più potente, il PDL.

Ho profondo disprezzo di Casini, e di tutti quelli che come lui si svendono, tradendo il mandato dei propri elettori, e non facendo niente per il nostro paese.

Il PD ancora non ha detto niente di concreto su queste pietose manovre di ricerca della poltrona. L'unico a tuonare è stato l'irruento Tonino Di Pietro che ha detto: "L'Udc fa meretricio, si offre al miglior offerente".

Come dargli torto?

.

Nessun commento:

Posta un commento