martedì 25 maggio 2010

Nuova patetica pagliacciata del TG1 di Minzolini

.

Firma qua, taglia là. Ma sarà mica una lotta? Da una parte Napolitano che firma tutto, dall'altra Minzolini che taglia l'impossibile.

Scherzi a parte, oramai l'Italia è puntata contro il minzognere, podestà del Kaiser al TG nazionale, e la sua consueta doppia missione: disinformare e perdere ascolti, coi due diversi conseguenti vantaggi per Sua Emittenza. Stavolta Minzolini, unico assieme a Belpietro a non aver firmato il documento contro la Legge Bavaglio, ha visto bene di non infastidire il figlio del senatùr, "amico" o meglio compare di merenda di Berlusconi... sappiamo benissimo che non c'è amicizia fra quei due.

La questione di oggi riguarda Fabio Cannavaro. Durante la conferenza stampa (riportata anche dall'Ansa) il calciatore napoletano si lascia andare ad una precisa e provocatoria considerazione nei confronti della "trota" Renzo Bossi. Per la precisione il capitano pronuncia queste parole: "Io mi sento italiano al 100% e quando vedo il tricolore anche in altri sport mi emoziono. Tanta gente non lo fa e non riesco a capire il perchè". Dopo una breve pausa l'affondo prontamente censurato dalla squadra minzoliniana: "Per quanto riguarda il figlio di Bossi, ognuno è libero di fare quello che vuole. Non so se c’entri o meno anche la politica. Io dico solo che all’inno mi emoziono. Renzo Bossi non tifa Italia? – dice ironicamente Fabio ai cronisti – Io mi sento italiano al cento per cento, e mi vengono i brividi all’inno: se poi ad altri non riesce, liberi di farlo, ma non so perché".

Abbiamo capito tutti quale parte del discorso il TG1 ha tagliato, pertanto non mi soffermo oltre. Quando terminerà al TG1 il minzognere potrà aprire un circo: la concorrenza sarà sbaragliata.

.

Nessun commento:

Posta un commento