mercoledì 15 giugno 2011

Dopo Feltri, sospeso anche Sallusti dall'Ordine dei Giornalisti

.
Tempi duri per Il Giornale. Il quotidiano che va avanti con perdite pazzesche dovute alla fuga dei lettori e rimane in piedi grazie ai contributi pubblici, prende l'ennesima batosta: dopo Feltri anche Sallusti viene sanzionato dall'Ordine dei Giornalisti con una sospensione di 2 mesi. Il che significa che per due mesi i suoi articoli non saranno firmati se non da un truffaldino "La redazione".

Il provvedimento è scaturito dall’approfondimento di una lamentela del precedente direttore, Vittorio Feltri, a sua volta sospeso per aver permesso la scrittura di articoli da parte di Renato Farina (radiato dall’ordine), ossia una identica motivazione addotta anche per l’attuale sanzione a Sallusti.

Farina era stato espulso dall’Ordine per i suoi rapporti con i servizi segreti (la legge 801/77 ne fa divieto ai giornalisti) ed a Marzo del 2010 il Consiglio dell’ordine aveva sospeso per 6 mesi Feltri, pena poi ridotta a 3. Ora tocca a Sallusti, il quale si berlusconizza alla grande: "E' una persecuzione giudiziaria nei confronti dei giornalisti del Giornale e più in generale, di tutti i giornalisti cosiddetti di centrodestra". Ancora la cattive toghe rosse, o meglio: l'OdG rosso. Tutto quello che non piace è rosso. Ma verde è il livore della rabbia di Sallusti, il quale in questi giorni ha dovuto presentarsi in televisione per cercare scuse all'ennesima sconfitta politica del suo Padrone, stavolta subita a causa dei quattro referenda.

E' davvero un brutto periodo per tutto il PDL: dal capo ai servi, non ne va bene una.

.

Nessun commento:

Posta un commento