domenica 13 novembre 2011

Dimissioni, festa e un futuro incerto. Mille cose da fare

.
L'Italia era davvero all'esasperazione se ieri ha festeggiato come una vittoria ai mondiali di calcio le dimissioni del delinquente di Stato. Il vento di libertà che ha spazzato via i dittatori in Africa è arrivato in Italia, ma per causa della Banca Centrale Europea, che non poteva lasciare i mercati in balìa della speculazione economica sulle nostre disgrazie, perché ciò stava travolgendo i paesi dell'Euro (QUI le celebrazioni della stampa internazionale).

Grecia e Italia voltano pagina, con due nuovi primi ministri ambedue strettamente legati alla BCE. Ma la situazione è diversa. In Grecia da sempre girano pochi soldi, in Italia invece ne girano a bizzeffe: ecco perché non siamo stati abbandonati a Berlusconi e alla sua cricca di delinquenti e inetti. La Grecia è povera davvero, da noi invece il 10% della popolazione controlla miliardi e miliardi di euro, ma a questo 10% appartengono la Chiesa, i ricchi evasori fiscali, i parlamentari, le banche, la criminalità organizzata e il suo riciclaggio di denaro sporco... centri di potere strettamente legati fra loro da fili incrociati frutto di accordi di sostegno reciproco.

Monti adesso deve scegliere cosa fare, cioé su chi scaricare le pesanti manovre che la BCE ha chiesto a chiare lettere a un Tremonti che non ha neppure risposto. Essendo Monti un uomo delle banche, un uomo dei poteri forti, c'è da aspettarsi un forte sostegno alle attività economiche che fanno girare la Borsa. E noi comuni cittadini?

Dicevamo che in Italia girano molti soldi. Allora basta andare a prenderli. Anzitutto attuando una VERA lotta all'evasione fiscale, attuata a 360° e senza eccezioni. Ma il Parlamento voterà un'iniziativa di questo tipo? Poi ci sarebbe da far pagare l'ICI alla Chiesa cattolica, operando anche una tassazione (magari bassa, di favore, diciamo) sulle sue attività economiche (e sono una marea ampiamente inesplorata). Ma la politica, che ha il sostegno della Chiesa, voterebbe a favore? Ci sarebbe da bloccare quegli oltre 20 miliardi di Euro che vengono spesi dallo Stato ogni anno per la ricerca scientifica sugli aerei militari di ultima generazione, un armamento bellico inutile (non siamo in guerra). Ci sarebbe da eliminare tutto quel insieme di privilegi di cui gode la politica (stipendi pazzeschi, servizi d'ogni tipo gratis - cioé pagati da noi), ma il Parlamento voterebbe questi tagli? Ci sarebbe da combattere sul serio la criminalità organizzata e i suoi riciclaggi di denaro sporco. Ma la politica, che ha i voti di Mafia, Camorra e 'Ndrangheta (ampiamente rappresentate nell'ultimo governo dimissionario), voterebbe iniziative in questa direzione, quando è proprio la politica a dare i grandi appalti alle ditte che sono in mano alla criminalità organizzata stessa? Ci sarebbe la famosa Patrimoniale da applicare (magari non in maniera pesante) a chi di soldi ne ha a palate. Ma anche qui: chi la voterebbe in Parlamento?

Il problema sta tutto qui: i parlamentari hanno interessi in tutti questi settori da cui si potrebbe attingere. Cosa può fare davvero Monti? I ricatti comunque sono già iniziati, e per mano di Berlusconi. Ieri il ducetto lampadato e pedo-sessuomane ha chiesto da subito che Letta facesse parte del nuovo governo. Berlusconi ha un interesse preciso, avere un suo maggiordomo che controlli e blocchi quello che può nuocere a lui. Pare che sia riuscito ad estorcere a Monti qualche promessa: non mettere mano agli scempi fatti in materia di Giustizia, non toccare le sue televisioni, non candidarsi alle prossime elezioni, e soprattutto bloccare la Patrimoniale, già, la Patrimoniale: Berlusconi con tutti i soldi che ha (soprattutto all'estero) avrebbe da soffrire. Berlusconi ha bisogno di garanzie da parte di Monti, perché lui che era sceso in campo per occuparsi di se stesso (aziende da salvare e carcere da evitare) ora sta rischiando.

Il rischio sta proprio nell'ILlegittimo impedimento: ora Ghedini e Longo non potranno più farlo valere in Tribunale, e i processi a carico del delinquente di Stato andranno avanti, e pure in fretta, perché c'è una prescrizione da evitare. Ecco cosa fa più male a Berlusconi. Fra l'altro c'è pure tutto quel lavoraccio per bloccare le intercettazioni e la loro pubblicazione che ancora non era arrivato a compimento.

Per non parlare poi del caos totale in cui si trovano il PDL e la maggioranza. Pensate a quelli che erano entrati nel governo da non parlamentari, come per esempio quella cafona della Santanché: essi ora battono cassa, perché sono rimasti senza poltrona e soldi. Idem per tutti quei viceministri e sottosegretari che avevano avuto la poltrona dopo il patetico voto di fiducia del 14 dicembre scorso: i vari Razzi, Scilipoti eccetera. Gente comprata da Berlusconi per mano del maneggiatore Verdini. Ora che faranno con Berlusconi? Gli volteranno le spalle? Bella gatta da pelare. Il PDL è spaccato in due, e ognuno pensa per sé, da Berlusconi all'ultimo degli idioti che hanno mangiato al piatto lauto pagato da noi contribuenti.

Monti ha tanto da fare. Dal recupero della credibilità del paese al riassetto dei pilastri della sua economia. C'è da rilanciare l'economia, rimettere a posto gli scempi fatti nella Scuola pubblica, cancellare gli orrori inseriti nel codice di procedura penale, e altro ancora. Ma una cosa Monti non la deve dimenticare: la Società Civile rivuole indietro (come primo atto) quel Diritto sancito dalla Costituzione e che il Mattarellum prima e soprattutto il Porcellum poi avevano fortemente compresso (una vera rapina): il Voto. Già, perché questo governo tecnico, salutato con troppa enfasi da una nazione poco informata sui rapporti di Monti coi veri poteri (le banche), non può durare a lungo, e deve davvero lavorare per il bene dei cittadini. Ridarci indietro il Voto è il primo passo da compiere. Monti forse ha capito una cosa: sempre più persone sono attente e vigili, non gli conviene fare passi falsi. Vediamo come andrà.

.

1 commento:

  1. http://www.megachip.info/rubriche/1-musicachip/7152-la-presa-del-potere-dei-tecnocrati-gaber-1973.html

    consigliatissimo !

    RispondiElimina