domenica 28 ottobre 2012

S'i fosse fuoco, arderei Berlusca


S'i fosse fuoco, arderei Berlusca
s'i fosse vento, lo tempestarei
s'i fosse acqua, i' l'annegherei
s'i fosse Dio, mandereil' en profondo. 
S'i fosse papa, allor serei giocondo
ché tutti Ciellini infinocchierei
s'i fosse 'mperator, ben lo farei
ai Pidiellini tagliarei lo capo a tondo. 
S'i fosse morte, andarei a Mario Monti
s'i fosse vita, non starei con lui
similemente faria da D'Alema. 
Si fosse Luca com'i' sono e fui
torrei le donne giovani e leggiadre
la Santanché lasserei altrui.

Totalmente rifatto (però male)

Ma sì, scherziamoci su almeno una volta. Cecco mi ispira, l'ha sempre fatto. Ai suoi tempi le teste venivano tagliate, le lingue strappate, e i corpi devastati dai boia esposti sulla pubblica piazza. Oggi invece chi ha potere e soldi fa quello che vuole, delinquendo a più non posso. A proposito: Berlusconi prima si ritira (una finta cui pochi hanno creduto), poi si candida, "obbligato" da una condanna a 4 anni (più pene accessorie), e dichiara guerra alle istituioni e alla Giustizia, e lo dice a chiare lettere (ma un PM che procede nei suoi confronti per queste dichiarazioni eversive non c'è?). Con mia grande gioia però la sua candidatura è la zappa sui piedi a tutto il PDL. Quel PDL che stava cercando di costruirsi a fatica una verginità mai avuta, e che ora torna ad avere come testa di... assalto (e cosa pensavate?) il delinquente capo. Con l'Italia in rovina, gran parte per colpa di Berlusconi e dei suoi scagnozzi, situazione aggravata dal governo tecnico di chi è in odore di massoneria e comunione/liberazione, con gli scandali sessuali, le innumerevoli condanne, e un comune sentire popolare di rigetto rispetto a queste nefandezze.... la candidatura di Berlusconi è proprio quello che non ci voleva per il PDL. Buon per noi della Società Civile.

Il PDL è condannato a perdere, affonderà col suo capo e despota: ecco il prezzo che paga chi si svende al peggio. Mafiosi, camorristi, 'ndrini, ciellini: tutti nello stesso calderone, a dare voti a un'accozzaglia di puttanelle, inetti, spocchiosi, delinquenti di vario tipo, pronti ad auto-esiliarsi nelle Hammamet costruite e comprate in anni di ruberie sulle finanze pubbliche. Ecco il mercatino della feccia.

Hanno già perso, e noi rideremo.

Nessun commento:

Posta un commento