venerdì 22 febbraio 2013

Sobrie firme FALSE per la sobria lista di Mario Monti. Non mi meraviglio


Chi va con lo zoppo... sono decenni che la parte peggiore della politica usa furbescamente firme, o vecchi dati, giusto per creare il numero di sottoscrizioni necessario alla presentazione delle liste. Chi va con lo zoppo...


Elezioni 2013, ipotesi firme false per le liste di Mario Monti e Gabriele Albertini in Lombardia. La procura di Cremona apre un fascicolo


da Huffingtonpost

La Procura di Cremona ha aperto un'inchiesta con l'ipotesi di reato di 'falso in atto pubblico materiale e ideologico' in relazione a una trentina di presunte firme false raccolte a sostegno della Lista Albertini e della Lista Monti in vista delle prossime elezioni regionali. La notizia, anticipata dal sito 'Cremona oggi' è stata confermata da fonti investigative. In Procura è arrivato nei giorni scorsi un rapporto firmato dalla Digos di Cremona dal quale emergerebbero 'doppie firme' per la Lista Monti e la Lista Albertini, poi disconosciute davanti agli inquirenti dagli stessi firmatari.

Gli elenchi contenenti le presunte firme fasulle sono stati sequestrati. Sarebbero cittadini che hanno apposto la firma per la presentazione della Lista Monti e poi si sarebbero trovati anche tra i firmatari di quella di Albertini, candidato al Pirellone. Al momento c'è un solo indagato anche se non è escluso che, nelle prossime ore, l'indagine si allarghi.

La replica di Albertini. "In merito a quanto pubblicato dai quotidiani online di Cremona rimango sinceramente sbigottito" - è il commento di Gabriele Albertini. "Una volta di più esprimo tutta la mia fiducia sugli accertamenti che Digos e Magistratura stanno compiendo. Qualora dovessero ravvisarsi responsabilità di ogni tipo, saremo inflessibili con tutti coloro che dovessero essere coinvolti in questa vicenda. Mai come in questo momento lo slogan della mia campagna: 'zerocompromessi' deve rispondere alla domanda di serietà che i cittadini richiedono. Lo abbiamo promesso agli elettori, lo abbiamo chiesto ai candidati che hanno sottoscritto un codice etico, lo abbiamo richiesto con forza a chiunque ha deciso di sostenere il nostro cammino. Non transigerò in nulla da quest'impegno".

Nessun commento:

Posta un commento