venerdì 15 marzo 2013

Mastrangeli e Giarrusso, senatori M5S, e mogli alla mensa del Senato: bloccati!


Sono anti-casta, perché l'onestà tornerà di moda. Il senatore del M5S Marino Mastrangeli cerca di far entrare la moglie alla mensa del Senato, ma viene bloccato dai commessi. Complimenti, "cittadino" (non "onorevole"). Stessa sorte per un altro senatore sempre del M5S, Mario Michele Giarrusso, che è anche avvocato, anche lui aveva cercato di far entrare in mensa moglie e in più le figlie: bloccati anche loro. Complimenti, "cittadino" (non "onorevole").



Mastrangeli con Grillo


Dal Corriere della Sera:

16:04 Il cittadino Mastrangeli tenta di portare la moglie alla mensa del Senato. La coppia bloccata dai commessi.

L'avvocato Giarrusso


16:55 Pure il cittadino Giarrusso allontanato dalla buvette del Senato con moglie e figlie. Ma con l'odiata casta erano così fiscali?


E mentre qualcuno si porta tonno e apriscatole e la Lombardi dice che si sono sprecati 420mila euro con le votazioni di oggi (come se non fosse importante una seduta alla Camera e una votazione perché non si è eletto il candidato del M5S alla presidenza della stessa), c'è anche chi non gradisce le procedure... Paolo Bernini, altro "cittadino".



Aggiunta del 17/3: pare che Giarrusso sia uno dei senatori che ieri ha votato Grasso al Senato, chiudendo la porta in faccia a Schifani. All'avv. Giarrusso vanno quindi i miei complimenti, sinceri.

7 commenti:

  1. Paolo Bernini non è deputato, è Massimiliano Bernini. Informatevi meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho ri-verificato, i due Bernini sono ambedue deputati: quello di cui parli tu è avvocato, quello di cui parlo io è "grafico multimediale", ma è deputato anche lui.

      informati tu prima di venire qui a scrivere fesserie

      Elimina
  2. tutti questi controlli sono fatto solo ora? ipocriti che non siete altro, ma intutti questi anni i vostri ONOREVOLI hanno spolpato l'italia intera ( ristoranti aerei teatri ecc. ec,) e ve la prendete con i grillini che portano la moglie in mensa? dalle mie parti si dice: avete perso gli occhi e andate trovando le ciglia? Fate ridere ..... anche i polli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I controlli su chi entra alla buvette vengono fatti sempre, non ora che ci sono parlamentari del M5S.
      Questo vittimismo è ridicolo: sei caduto nella trappola di Grillo.... fare la vittima sempre in modo che si abbia compassione di lui, e il consenso cresca.

      E' vero che troppi politici hanno spolpato l'Italia sprecando denaro pubblico: l'ho sempre scritto nel blog, stigmatizzando sempre quello sperpero di denaro pubblico.
      Ma perché te la prendi? Voi fate la morale a tutti, e quindi non vi si può far osservare che qualcuno di voi prende a pugni questa morale sputando in faccia alla coerenza che tanto sbandierate?

      Chi sbaglia sbaglia, chiunque sia, e in questo blog tutti sono uguali, perciò come stigmatizzo gli sprechi degli altri, faccio lo stesso con quelli dei tuoi parlamentari, chiaro?

      Comunque, grazie per l'intervento: mi hai dato modo di spiegare meglio la cosa

      Elimina
  3. rinunciando allo stipendio pieno non riescono più a sfamare i familiari... che per forza devono mangiare al Senato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bastava fermarsi a riflettere: un movimento che predica la lotta gali sprechi, e due suoi componenti che non ci riflettono?

      Elimina
  4. o magari non lo sapevano che le mogli non si portano? comunque sia è un errore di poco conto...pensate a quelli che hanno le proprie amanti come segretarie o portaborse pagate dai cittadini

    RispondiElimina