giovedì 21 marzo 2013

Messora e Martinelli come la Fornero: nessuna risposta alla stampa


Il muro è sempre più alto: o con noi o contro di noi. Ci hanno fatto una testa così con la panzana che "i politici sono tutti uguali" e ora confermano la stessa stupidaggine in riferimento ai giornalisti, anch'essi sono tutti uguali, e cioé sono tutti spalamerda. Sono parole di Messora uno dei capi del Min.Cul.Pop. (l'altro è Martinelli, per non dimenticare il Padrone del marchio, che tutto comanda e tutti - gli altri - insulta). Facile replicare: se c'è qualcuno che la spala, questa "merda", un motivo ci sarà, no?

Ricordate Elsa Fornero? Ebbe l'ardore di dire in qualche occasione ai giornalisti "io non rispondo alle vostre domande" (per esempio: QUI e QUI), una volta li fece stare fuori dall'aula che la ospitava, e subito tutti a criticarla. Ed era giusto farlo, sia chiaro. Il rifiuto del confronto con chi fa indagine e informazione per lavoro, è il rifiuto dei vigliacchi. I cori di proteste si levarono da tutte le parti. 

Oggi una grossa parte di quelle persone che attaccavano (e facevano bene) Elsa Fornero plaude alla stessa scelta da parte dei due nuovi "coordinatori della comunicazione" del M5S - Messora e Martinelli - quando dicono che non parleranno più con la stampa. Evviva la coerenza. Proprio come il Padrone del marchio: chi non è allineato e quindi fa domande scomode, va fatto tacere. E già diversi parlamentari del M5S hanno adottato la stessa tattica: il silenzio. Come se l'unica fonte dell'informazione fosse quella del Padrone del marchio, contenuto nel suo blog ("spargete il verbo!").

Per avere a che fare con questa gente bisogna essere allineati, chiaro? Italianiiiiii!!!

E mentre qualcuno reagisce a questa stupidaggine (Gad Lerner) la stampa italiana pare inebetita.

In calce. Ora i parlamentari del M5S si stanno lamentando delle "trappole" nelle domande dei giornalisti della trasmissione televisiva "Le Iene". Beh, sappiano che quelle interviste con domande così precise "Le Iene" le fanno ai politici (tutti) da tanti anni, mica hanno iniziato con loro, ok?

Ah, al cittadino Crimi i giornalisti "stanno sul cazzo".

Nessun commento:

Posta un commento