venerdì 20 dicembre 2013

Minacce della mafia a Di Matteo. Travaglio svergogna Scalfari e Napolitano


Il Marco Travaglio che piace. Quello duro contro la criminalità organizzata e contro chi non si schiera apertamente contro di essa. Napolitano e Scalfari stanno facendo vergognare gli italiani per come si stanno atteggiando di fronte alle minacce di morte di quel delinquente di Totò Riina (che è in carcere, che bello!) e per come stanno prendendo a pesci in faccia le indagini prima e ora il processo sulla trattativa Stato-Mafia. Il loro atteggiamento a me non sembra dettato dalla paura, ma da bel altro.

Ascoltate bene queste parole. Io do la mia soldiarietà alla Spinelli: avere un direttore come lo Scalfari attuale è davvero dura, durissima, e anche agghiacciante.




Nessun commento:

Posta un commento