giovedì 18 febbraio 2016

Unioni Civili, Stepchild Adoption e Rabbia

      
GRAZIE SENATRICE
Gennaio 2015. Questa è stata l'ultima volta in cui mi sono seduto al pc per scrivere qualcosa nel blog. E' passato un sacco di tempo. Perché avevo smesso? Il motivo è semplice: la politica era scesa a un livello ancora più basso. Pensavo si fosse toccato il fondo, e invece mi rendo conto che c'è tanta gente che continua a scavare con certosino zelo ancora oggi.

A distanza di 13 mesi è questo forte sentimento di rabbia per come sta procedendo la vicenda delle Unioni Civili a farmi sedere nuovamente battendo con nervosismo sulla tastiera. Io qualche settimana fa sono andato nella piazza centrale della mia città per unirmi alla manifestazione a favore delle Unioni Civili. Nel pomeriggio una trentina di "sentinelle" si era messa in posa a leggere libri per protestare in silenzio contro una legge che è un atto dovuto di Civiltà a favore di chi ancora oggi è oppresso solo perché ha un gusto sessuale diverso dal mainstream dominante.

Già, è un gusto sessuale. E' libero. Nessuno deve metterci bocca. Nessuno ha il minimo diritto di interferire con esso in tutte le sue manifestazioni, fra le quali il diritto a essere uguali agli eterosessuali anche in materia di Diritto di Famiglia. La legge sulle Unioni Civili vuole fare proprio questo. E l'Italia, perennemente in ritardo rispetto agli altri paesi dell'occidente europeo, ha la possibilità di arrivare ad applicare il Principio di Eguaglianza sancito dall'art. 3 della Costituzione Repubblicana, che riporto giusto perché se ne abbia ancora una volta contezza:


Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Da dove nasce questo odio, avversione becera contro il pareggiamento dei diritti?

Dall'ignoranza.

E l'ignoranza intesa in senso lato è figlia di un modo arretrato di concepire la vita e la società. Pesantissime responsabilità sono in mano al Clero e alla sua arretratezza. Quando leggo che un Papa Francesco si tira indietro e che un Bagnasco (ma non è l'unico) mette becco su questioni di Civiltà per mantenere alta quella inciviltà che ha nel suo cuore e nel suo cervello; quando vedo che tanta gente che siede in Parlamento da' ragione al Bagnasco, dimenticando che lo Stato deve essere LAICO (in senso lato), semplicemente mi prudono le mani.

Avevo smesso di scrivere nel blog perché mi facevano schifo tutti, oggi questo schifo è ancora maggiore e torno a scrivere perché questa vicenda è di una bassezza senza fine. E non dobbiamo chinare il capo: è una lotta di Civiltà.

Vediamo gli attori di questo teatrino dell'assurdo. Iniziamo dal Partito Democratico oggi in mano alla nuova (?) Democrazia Cristiana, ben incarnata da una persona che per come parla palesa evidenti problemi: Matteo Renzi. La fusione fra quella che era la Margherita e il PDS avevano creato un marasma di differenti ispirazioni. Oggi la componente di Sinistra (e quindi progressista, innovatrice) pare essere la minoritaria, a fronte di una parte assolutamente preponderante di conservatori che si definivano centristi ma sono invece il prodotto di una DC che era più Destra post mussoliniana che altro. Due anime inconciliabili praticamente in tutto. 

Nella vertenza Unioni Civili questa distanza fra le parti interne al PD si è accresciuta: l'ignoranza di chi avversa il DDL Cirinnà, il voler fare affari col Clero per averne poi i voti si scontrano con le anime di chi vuole una Società davvero Civile, una società in cui non vi siano più differenze fra i cittadini. Il Clero è gerarchico, la politica è gerarchica DAPPERTUTTO, lo è nel PD.

La senatrice Cirinnà e chi con lei scrisse il DDL e lo presentò nel 2013 al Parlamento sapeva bene che si sarebbe scontrata anzitutto col PD conservatore di bigotta e fascista composizione. La stessa senatrice ha detto che però il problema non è solo quello delle due anime del PD di cui sopra, ma c'è anche un altro aspetto, il perenne "io lo voto se mi dai qualcosa":

Unioni civili, Cirinnà accusa i dem (e ritratta) “Tradita dai renziani che volevano un premio”


Il dato di fatto consueto è che il PD è inaffidabile: le due anime opposte e la ricerca del premio, lo scambio sulla pelle dei cittadini. E non cambierà mai. Io sono contento di non averlo mai votato questo partito su cui comunque ho riposto in passato le mie disperate speranze. Alludo ai due governi di Romano Prodi, fatti cadere il primo dallo strappo incosciente di Bertinotti non ricucito volutamente da D'Alema (uno dei peggiori politici di sempre nella storia d'Italia) e il secondo dalla compravendita dei senatori per la quale sono state già condannate diverse persone. Che schifo.

Passiamo all'ex PDL, quindi le varie Forza Italia o quel che ne resta, NCD, Lega e se sto scordando qualche nome la sostanza non cambia, ma la nausea resta sempre altissima. Qui un po' più che nel PD c'è questa ignoranza strisciante, questo odio verso tutti (gli altri, a partire dagli omosessuali), questa volontà di restare ancorati a un'idea superata e antiquata della società. Qui c'è tanta feccia. Qui c'è gente che soffia sull'odio verso gli extracomunitari, i rifugiati, gli omosessuali. Qui si parla di famiglia tradizionale, di "diritto dei bambini ad avere un padre e una madre": la frase più usata.

Per replicare a questa aberrazione non ci vuole poi molto: bastano due grammi di cervello e altrettanti di cuore. I bambini hanno diritto a essere trattati bene, educati, cresciuti e mantenuti e mandati a Scuola: cose che una qualunque famiglia sa e può fare benissimo, sia essa formata da un uomo e una donna, due uomini oppure due donne. La differenza fra il Bene e il Male è in una cosa: l'amare e educare bene i figli, non il sesso di chi lo fa. Ecco il grande errore nel quale cade troppa gente, dando retta ai politici della Destra italiana e dando retta al razzismo che troppi nel Clero spargono in giro. Io ho la fortuna di avere conosciuto più di una brava persona all'interno del Clero e di non avergli mai sentito pronunciare questi abomini, ma il dato di fatto è che rappresento un caso isolatissimo, perché la maggioranza dei dipendenti di "nostro (?) Signore" spargono il razzismo a piene mani, insozzando coscienze. Da Bagnasco a tanti preti di periferia.

E poi c'è il terzo attore della politica attuale: il Movimento 5 Stelle di proprietà di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio. Quel movimento che anni fa difendeva i diritti dei gay e ora gli volta le spalle: questo è un dato di fatto. E non sono i post pubblicati da Luigi Di Maio a mettermi il prosciutto negli occhi. Il M5S vive una situazione simile a quella del PD. Dato che Grillo ha sempre detto di accogliere tutti senza professarsi di Destra o di Sinistra, nel M5S sono accorse tante persone - larga parte delle quali prima lontane per schifo dalla politica - e fra queste pare evidente che ci sia una maggioranza di ideologici (si fa per dire, visto il tenore di tante discussioni) di Destra a fronte di una parte appena minore di ispirazione di Sinistra.

Il M5S in questa vicenda si è sempre comportato allo stesso modo che per altre vicende: le sue scelte sono state strategicamente portate avanti alla ricerca di ogni occasione buona per dare addosso al PD. Il PD non aveva accettato l'iscrizione di Grillo, Grillo si vendica, sempre. Ora, chiariamoci: il PD già da solo fa tanto, tantissimo per farsi criticare e attaccare eh! Ma se capita che qualche volta - è raro - la azzecchi, perché mai bisogna caricare a testa bassa come se sbagliasse? Mi spiega Grillo o l'eminenza Casaleggio perché c'è stato questo voltafaccia sulle Unioni Civili? Non basta parlare di questioni procedurali in riferimento al Canguro. Il Canguro serviva per blindare un testo di legge sul quale il M5S non aveva MAI presentato emendamenti! Se non aveva mai presentato emendamenti perché questa scelta? La risposta è stata "anticostituzionalità": quale articolo per cortesia? Hanno parlato di dibattito parlamentare da salvaguiardare... Hey Dibba, Di Maio e compagnia cantante (perché cantano davvero, tutti in coro): la legge è stata presentata nel 2013; sono passati quasi TRE ANNI di dibattito in cui non vi andava male una singola sillaba del testo; avete detto che lo appoggiavate in toto; ma soprattutto: gli emendamenti a migliaia di Giovanardi e compagnia li avete letti?

Potete andare su google eh! Per velocità vi posto questo articolo:

Cosa c’è negli emendamenti al ddl Cirinnà


Piccoli cambiamenti di lettere, verbi, parole: creati da un software che li genera a pioggia, a solo e unico scopo dilatorio. E voi Fico, Lombardi, Di Battista, Di Maio eccetera volete una discussione su questa mondezza dopo che per due anni e mezzo si era già discusso su TUTTO?

Ma chi volete fregare? CHI VOLETE FREGARE?

Forse i talebani che si pongono in maniera acritica rispetto a quello che fate cliccheranno "mi piace" e condivideranno a tutto spiano senza approfondire. Ma gli altri? Quelli che si fermano a PENSARE? Quelli che vi avevano votato per disperazione, per il "cambiamento"? Eccone una parte:





Belle le maschere dell'Uomo Tigre e di King Kong eh?

"In mezzo alla gente" caro Grillo non significa che tu stai su un palco col microfono in mano e gli altri giù ad ascoltare. "In mezzo alla gente" significa ben altro.

E poi, per dirla tutta: avete fatto un bruttissimo errore strategico. Se aveste votato il Canguro avreste fatto vedere quanto è spaccato ed inaffidabile PD. Già, col vostro voto al favore del Canguro il PD si sarebbe trovato con le spalle al muro e sarebbe venuta fuori la componente conservatrice catto-nazi-bigotta. Voi avreste fatto un figurone, Grillo-Casaleggio, il PD invece schifo.

Li avete salvati invece, perché la brutta figura è tutta vostra. Quanto siete stupidi!!!!

Strategia politica in stile democristiano, con gli applausi di Adinolfi, Formigoni, Alfano.

Chapeau.

Rappresentavate l'unica speranza per migliorare il paese in questa vertenza, anche per chi - come me - non vi aveva votato. Avete fallito.

Il V-DAY lo si potrebbe organizzare per Voi adesso, e sarebbe altrettanto legittimo del vostro contro i partiti.

_   _   _   _   _

Quindi, cari amici che leggete il blog, avrete capito che lo schifo è ben diviso nel tre grandi attori del teatrino "politica italiana corporation". Ora siate esigenti con chi avete votato, alzateli a ceffoni e calci nel sedere e fategli votare questa legge.

Se qualcuno volesse seguire bene la vicenda, dato che neanche il giornale che pubblica "quello che gli altri non dicono" vi ha dato piena e corretta informazione, ecco due link:

LA PAGINA del sito del SENATO

e

Il PDF col TESTO del DDL CIRINNA'

Fatevi la vostra idea. Come ho fatto io.

Saluti a tutti.

Nessun commento:

Posta un commento